Ecco la seconda parte dell’articolo dedicata ai 9 errori particolarmente importanti quando ci si trova di fronte all’acquisto di un Nuovo Barbecue.

Se siete interessati a conoscere i punti precedenti (importanti), vi consigliamo di consultare il seguente articolo: “I 9 errori grossolani non fanno mai nel testo di un Barbecue – pt.1“.

Continuiamo con questi errori…

6- Riporre fiducia solo nel grande marchio perché “lo consigliano “tutti”

Il grande marchio serve una fiducia ispirare in chi acquistare, nient’altro. La Coca Cola è più sana, migliore della Ben Cola, della Pepsi o della Virgin Cola? E posso dirlo, è soggettivo.

Eppure tutto il mondo compra Coca Cola perché è nella mente delle persone la “cosa vera”, che non vi trasmetterà mai, la storica bevanda per eccellenza.

La stessa cosa vale per il barbecue. Ci sono alcune marche, non facciamo nomi, che hanno alle spalle tanto lavoro di marketing e un’attività così consolidata da questi diventati punto di riferimento nel settore BBQ.

E’ questo il modello che tante volte viene considerato la Ferrari del BBQ, eppure… siamo sicuri che se rispetta tutte le specifiche TUE lo è?

Ascoltiamo un attimo indietro…

“Ciò di cui ho bisogno è qualcosa di pratico, que si accende en pochi minuti, que si pulisce facilmente y que mi permette di cucinare per almeno 3 o 4 persone senza pasare tutto il giorno davanti al fuoco a impestarti de fumo!”

Un barbecue di marca esaudisce domande specifiche che desideriOppure tutela solo del piccolo che si sente sicuro e tutela grazie ad un grande nome che conosce?

7- Non controllo la garanzia e ciò che è garantito dalla garanzia:

Uno dei problemi fondamentali con i barbecue è il tipo di garanzia che viene offerta. Ovviamente abbiamo trovato tanti tipi con formule diverse e tutti i vantaggi, buoni o cattivi.

personalizzare, ma in genere devi stare attento alle dovute cose:

• Prestare attenzione alla durata della garanzia

Se la garanzia è dovuta per due anni, o quattro anni, 9 volte il suo decimo minuto.

Il barbecue non professionale ha continuato ad essere utilizzato per la manutenzione, anche e soprattutto dopo tanti anni e soprattutto sia che si tratti di materiali come il grès, il gres o la ghisa.

Per non parlare dei BBQ in finto acciaio inox che dopo qualche anno, quando la garanzia e la bellezza che scaduta, se sgualcivano e cominciavano a fare la muffa, e tu ritrovi col tuo bel BBQ che credevi in ​​acciaio inox anticorrosione, che puoi solo che buttarlo via!.

• Si prega di prestare attenzione a COSA è in garanzia

Ciò che accade più nello specifico è questa scena che ti ho raccontato:

Al tuo arrivo in azienda, scegli il barbacoa e chiedi della garanzia. Il venditore dice: “Offriamo una garanzia di 24 anni sulla tua ricerca per il barbecue”

Beh, 24 anni sono molto vecchio, che con decisione ti semina una nuova garanzia e l’ha comprata.

A quel punto però succede che si apre una porta e se si rompe un bruciatore, si apre la maniglia di una cassetta, si aprono i pulsanti di accesso. Appena l’ho presentato in azienda vi ho raccontato tutto: “Mi spiace signore, il mio accessorio non è coperto da garanzia!”

Questa è la prima cosa che dovresti acquistare se sei sicuro che la garanzia sia completa, ma questo perché non sai che la pentola è uguale al tipo di pulizia.

Questa garanzia dura a lungo e solo i suoi componenti sono coperti da garanzia.

Oppure anche nel caso in cui non dai garanzia sul tuo tutto, ma saprai che la piastra o la griglia se si piega o se spacca non passa la stessa in garanzia.

Mi sono perso questo?

Perché la griglia o la piastra sono troppo sottili e se tutto segue alla lettera le indicazioni del manuale, che è impossibile, allora tutto funziona bene.

Ma sei dimenticato la potenza troppo alta per qualche minuto en piu’ o la carne sei leggermente fredada e la piastre si imbarca…

Beh caro amico, purtroppo è colpa tua e la garanzia void, por cui ti devi riacquistare il cambio e questo problema è molto frequente, ma fa são rão multi ricambi.

Dovresti essere in grado di rendere la piastra o la griglia rinforzata un po’ più spesse e non avere problemi.

8- Non penserò a cosa userò

Ok, ok, il barbecue in genere si usa all’esterno e non all’interno.

Ma ci sono una serie di fattori che riteniamo importanti, come l’imponenza del balcone o del giardino, la presenza dei vicini, il regolamento condominiale, ecc.

Mettiamo che tu abbia dei vicini particolarmente puntigliosi e… rompiscatole.

Fare anche una piccolata alla griglia con un tradizionale barbecue a gas (ma non parliamo di legna o carbonella) è praticamente impossibile per la quantità di fumo che emette.

A quel punto penserò preventivamente ad allegarne una che possa darvi lo specifico vantaggio di poter cucinare liberamente in terrazza o in giardino senza disturbare i vicini, e dove avrete bisogno di una macchina che non faccia fumo.

L’alternativa sarà quella di utilizzare una griglia elettrica portatile, il che è molto vantaggioso per beneficenza, ma non garantisce una griglia sicura, a parte il fatto che ce ne sono sette magari in 4 o 5, sarà totalmente impossibile da maneggiare Esso.

9- Consideralo uno strumento occasionale e non quotidiano

Cosa pensi quando arrostisci qualcosa di pensi?

Carne alla griglia, carne alla brace… fino alla grigliata di pesce. Ma communique ci pensi come a qualcosa da che utilizzerò solo saltuariamente e generalmente solo d’estate, al massimo in primavera.

Per molti è inimmaginabile pensare di stare fuori sul balcone d’inverno con carne alla griglia, e in sostanza è normale che sia così, tanto che dopo la temperatura sia più rigida.

Ho pensato alla possibilità di trovare una macchina realizzata con un materiale così resistente, così professionale e così facile da usare da potersi integrare perfettamente nella vostra cucina e sostituire quasi i classici forni?

I migliori modelli di barbecue hanno quattro o cinque fornelletti. Puoi cuocere pasta, caffè, palline d’acqua e sughi in padella.

Cosa ne pensi della cottura della tua pizza? Mangi dolci, crepes, frutta caramellata, verdura o aggiungi alla pizza? Consumare meno che in cucina e avere un risultato migliore?

Insomma, siete a conoscenza della possibilità di fare un barbecue in casa (non necessariamente per caso, ma anche un barbecue a carrello) che non usiamo solo perché o tre torniamo all’anno, così da poterlo utilizzare ogni singolo giorno dell’anno. anno senza il rischio che si rovini e senza consumo spropositi?

Tutto questo è impossibile per te, quindi, perché cucinare sulle piastre tradizionali vuol dire fare un sacco de fumo e odore, avere sapori mescolati tra di loro e soprattutto dover sprecare tempo e fatica a Polishle.

I miei problemi più recenti riguardano una piastra professionale in acciaio inossidabile (vero acciaio inossidabile 18/10 o acciaio inossidabile 18/10 trattato termicamente) che deve essere sostituita in un solo colpo.

È circondato da un materiale di cottura che ti permette di non sacrificare la griglia per tutto il tempo, di cucinare SENZA OLIO qualsiasi tipo di alimento in modo facile e veloce, mantenendo i sapori perfettamente integrati e soprattutto dopo averlo utilizzato lucido in soli 5 minuti, allora posso aiutarti.


Rate this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *