Barbecue e griglie a infrarossi

Se le tradizionali griglie e barbecue a carbone, o anche quelle a gas, ti fanno sentire un po’ a disagio o insicuro, dovresti optare per le migliori griglie e barbecue a infrarossi.

Per tutti gli amanti del barbecue, scegliere la griglia giusta è un argomento di grande dibattito e le persone molto spesso si confondono su quale tipo si adatta meglio a loro. Mentre un barbecue tradizionale a gas o a carbone può essere scomodo o non fornire una fonte di calore sufficientemente uniforme, che può causare il bruciore di alcuni parti del cibo, altri da cucinare crudi o il cibo può restare secchi.

Con un barbecue a infrarossi, puoi essere sicuro che il tuo cibo cucinerà bene, ovunque.

Di cosa parleremo in questa occasione

4 motivi per acquistare un barbecue a infrarossi?

La griglia o il barbecue a infrarossi ha un bruciatore che produce radiazioni infrarosse. Questo è diverso dalle griglie standard che cucinano il cibo utilizzando un sistema convenzionale. Il meccanismo incorporato da questi barbecue consente di avere alcuni vantaggi rispetto alle griglie a gas o a carbone.

Se le tradizionali griglie e barbecue a carbone, o anche quelle a gas, ti fanno sentire un po’ a disagio o insicuro, dovresti optare per le migliori griglie e barbecue a infrarossi.

1. Cottura veloce

Le griglie tradizionali a gas richiedono 10 minuti al incirca per preriscaldare e invece quelle a carbone anche fino 20 minuti perché le brace raggiungano una temperatura di cottura ideale. I barbecue a infrarossi, tuttavia, possono raggiungere le temperature massime pochissimi minuti.
Le alte temperature delle griglie a infrarossi riducono di metà il tempo di cottura delle proteine, rispetto al tempo di cottura di quelle tradizionali a gas o carbone.

2. Cottura più uniforme

Le griglie a infrarossi utilizzano calore radiante, quindi, non richiede di aria per alimentare le brace.

Ciò significa che le griglie a infrarossi possono produrre una zona di cottura molto più uniforme, indipendentemente dalla temperatura dell’ambiente.

I barbecue a infrarossi, ha diventato tra  favoriti in questi anni poiché puoi cucinare a casa senza problemi anche nei periodi di freddo e pioggia.

3. Abbastanza efficiente nel consumo di carburanti

La cottura a infrarossi massimizza il sapore, risparmia carburante ed è molto più conveniente delle griglie standard.
Non tutte le griglie a infrarossi sono alimentate a gas perché con l’avanzare della tecnologia, sono stati creati anche alcuni modelli elettrici.

4. Cibi più gustosi

I cibi vengono meglio, gustosi e più morbidi utilizzando la cottura a infrarossi, poiché i barbecue standard non possono  penetrare con facilità al interno degli alimenti. Il risultato è che gli alimenti cotti sono molto più succosi degli alimenti cucinati con sistemi di cottura convenzionale.

Acquista online il barbecue a infrarossi che fa per te!

A continuazione ti mostriamo un piccolo elenco di alcuni barbecue a infrarossi che potrebbero interessarti. Acquista adesso con spedizione gratuita in solo 24 ore.

Suggerimenti per la pulizia delle griglie a infrarossi

Almeno due volte all’anno, l’usura della griglia deve essere controllata, prestando molta attenzione a eventuali danni all’elemento riscaldante e alla piastra a infrarossi.
Le parti usurate devono essere sostituite prima dell’uso e di solito possono essere ordinate direttamente dal produttore.

Se non sei un tipo “fai da te”, almeno non quando si tratta di barbecue costose, puoi contattare il produttore per individuare un centro di riparazione autorizzato.
Se invece il tuo barbecue a infrarossi funziona bene, ti consigliamo di pulire per prima cosa il riscaldatore elettrico dalla griglia rimuovendo i residui con una spazzola metallica o una lana d’acciaio.

Quindi, se il tuo barbecue a infrarossi è dotato di una griglia, applicare un po ‘di grasso sui tutti i angoli. Rimuovere la griglia e, se è in metallo, sbattere una spazzola rigida su entrambi i lati per rimuovere i resti delle cotture.

Se invece la griglia è in ghisa o rivestita in porcellana, utilizzare una spazzola con delle setole morbide per evitare che la superficie della griglia venga grattata. Per finire il lavoro, devi accendere il barbecue ad alta temperatura, di questa maniera si ammorbidisce il grasso attaccato a essa.

Spegnere, e dopo di che la griglia è fredda e manipolabile, è possibile utilizzare una spazzola per rimuovere le particelle rimanenti per concentrarsi finalmente sulla superficie di riscaldamento a infrarossi.

Che sia fatto di ceramica, metallo o vetro, è meglio spazzolare delicatamente qualsiasi cenere o particella, quindi utilizzare un detergente chimico morbido e non abrasivo per abbattere i residui difficili.
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest

Link correlate

Assicurati di vedere altri consigli che abbiamo preparato per te in latuagriglia.com, continua a leggere e diventa un esperto della griglia e il barbecue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *