Le migliori verdure per il barbecue

Poi si passa a tagli più magri come, Rib Eye, il filetto, sono molto più facili da fare, non si sfaldano, l’unica cosa da tenere a mente è di tirar fuori un buon punto come abbiamo detto prima, succoso!

Poi ci sono i tagli un po’ più complicati come la costina, lo strato di arrosto che deve essere cotto bene a fuoco basso, bisogna aumentarli con una salamoia se è meglio, in modo che escano più ricchi e se escono bene, sono i migliori.

Il nostro consiglio è d’iniziare con tagli più sottili, poi con i tagli più magri e infine con quelli più grassi, con più tempo per la cottura.

Le migliori verdure per il barbecue

Di cosa parleremo in questa occasione

Alcune verdure consigliate quando si fa il nostro barbecue

Le verdure sono ottime compagne nei nostri barbecue. Che siano crude o alla griglia, le verdure sono l’opzione ideale per la salute, soprattutto se ci sono persone che non mangiano carne.

Qui di seguito vi presenterò le verdure più usate e i modi per prepararle.

Patate:

La patata è l’accompagnamento vegetale stellato nei barbecue, poiché il suo sapore neutro si sposa bene con i sapori della carne. 

Questi vengono arrostiti ponendoli interi direttamente sulla brace per circa 40 minuti. In precedenza è necessario lavarli e avvolgerli in un foglio di alluminio.

Quando sentite che le patate sono morbide, toglietele.

Patate alla griglia

Peperoni:

Questi sono i miei preferiti. I peperoni rossi, verdi e gialli (quest’ultimo è il migliore) danno un sapore dolce ai nostri arrosti. Potete arrostirli da soli o incorporarli nelle insalate.

Se decidete di arrostirli, dovreste farlo con la pelle. Si possono tagliare a metà e aggiungere un ripieno di formaggio o uova. Oppure potete semplicemente arrostirli interi, toglierli quando sono un po’ bruciacchiati (non bruciati) e sbucciarli con cura e infine tagliarli a strisce.

Suggerimento: scegliete

peperoni che abbiano la pelle liscia e soda, ed evitate quelli con le rughe.

peperone alla griglia

Melanzane:

Le melanzane acquisiscono consistenze diverse a seconda di come vengono arrostite. Per una consistenza cremosa, si consiglia di arrostirli interi per 25 minuti fino a quando non vengono bruciati, rimossi, spellati e schiacciati.

Si possono anche arrostire a fette in modo che assorbano l’aroma del carbone di legna e abbiano un gusto affumicato. Ma prima di arrostirli, è consigliabile metterli a bagno in acqua salata per mezz’ora, poi coprirli con olio d’oliva e infine arrostirli.

Suggerimento: prendete le melanzane che hanno una forma cilindrica, non rotonda.

melanzane alla griglia

Asparagi:

Prima di arrostirli, è necessario tagliare l’estremità del gambo. A causa della magrezza degli asparagi, è comune raccogliere quattro asparagi in fila e tagliarli con bastoncini in alto e in basso. Potete anche aiutarvi con una padella per la griglia.

Grigliatele da entrambi i lati e otterrete delle verdure croccanti. Puoi anche vedere la nostra ricetta degli asparagi alla griglia.

Asparagi grigliati

Pomodori:

I pomodori vengono anche arrostiti interi con la buccia, o a fette. Bisogna arrostirli fino a quando la polpa è morbida, toglierli e togliere la pelle.

Se siete appassionati di pomodori ciliegine, potete arrostirli usando una padella per la griglia. Li metti interi, coperti di olio d’oliva, un paio di spicchi d’aglio, foglie di basilico e un po’ di zucchero. Toglierli quando i pomodori sono morbidi.

pomodori alla griglia

Funghi:

Questi sono anche i miei preferiti perché catturano tutto l’aroma del carbone di legna. Se contengono meno acqua sarà molto meglio perché saranno più resistenti al calore delle braccia.

Si possono farcire con formaggio, o semplicemente arrostire con un po’ di olio d’oliva.

Suggerimento: Scegliete funghi che non siano macchiati, non appiccicosi o che non presentino macchie. Prima di utilizzarli, pulirli con un panno umido.

Cipolla e aglio:

L’elevato contenuto d’acqua della cipolla impedisce che si secchi durante la tostatura. Inoltre, il suo alto contenuto di zucchero lo fa caramellare.

Si possono arrostire le cipolle intere con la loro buccia, oppure si possono anche tagliare a fette. Arrostirli fino a quando non sono morbidi e poi toglierli. Infine potete intingerli nell’olio d’oliva o anche metterci sopra del burro.

Per quanto riguarda l’aglio, invece, bisogna fare molta attenzione quando lo si griglia perché brucia molto velocemente (basso contenuto d’acqua). È meglio avvolgerli in un foglio di alluminio sciolto durante la cottura.

Zucchini:

Le zucchine hanno anche un alto contenuto di acqua. Per la cottura, è preferibile tagliarli a metà e arrostirli a strisce sulla brace. Potete anche spalmarvi sopra dell’olio d’oliva.

Suggerimento: più piccola è la zucchina, migliore è il suo sapore. Acquista quelli con la pelle soda, senza rughe.

Consigli per la Grigliata di Verdure

  • Pulire la griglia molto bene prima di grigliare le verdure.
  • Potete condire le verdure a vostro piacimento, ma le più usate sono l’olio d’oliva, il sale e il pepe.
  • L’olio è essenziale per evitare che le verdure si attacchino alle griglie della griglia.
  • Potete anche acquistare una padella antiaderente per grigliare tranquillamente le verdure senza che cadano.
  • Fare attenzione a non far asciugare le verdure.
  • Evitate di cuocerli a temperature molto alte perché possono bruciare. La temperatura ideale per la maggior parte delle verdure è medio – alta, ma quelle più delicate possono essere grigliate a temperature medie (vedi: come conoscere la temperatura della griglia).
  • Il tempo di cottura per la maggior parte delle verdure è di 3 – 5 minuti per lato.
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest

Link correlate

Assicurati di vedere altri consigli che abbiamo preparato per te in latuagriglia.com, continua a leggere e diventa un esperto della griglia e il barbecue.

4.8/5 - (23 votes)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER