Se c’è un piatto di salumi tipico dei barbecue, quello è il chorizo. Insieme ad altri insaccati, come il sanguinaccio, non manca mai quando si prepara un piatto barbecue. Ma qual è la migliore salsiccia per un barbecue?

Perché usare il chorizo ​​sul barbecue?

Come regola generale, il chorizo ​​serve come antipasto in un barbecue che sarà esclusivamente carne.

Tuttavia, anche può essere una prelibatezza che funge da guarnizione quando, ad esempio, stai per fare un piatto di pollo o una qualsiasi carne più leggera e cerchi qualcosa di gustoso per fargli compagnia.

salsiccia alla brace

Certo, devi scegliere bene il tipo di chorizo, perché non tutti vanno bene per il barbecue. Quindi devi stare molto attento a ciò che acquisti.

Salsicce secondo la loro origine

Vuoi inserire il chorizo ​​nel tuo barbecue? Perché sarà meglio per te conoscere i chorizos in base al loro luogo di origine e farti un’idea di quali sono i migliori:

salsicce alla brace

  • Chorizo ​​di Navarra: Di solito è uno dei più popolari e uno dei più popolari sui barbecue. Ha una sfumatura tra il rosso e l’arancione, condito con paprika, aglio e sale. Ha un sapore dolce ma intenso, senza acidità. Se viene abbinata a carne di manzo o maiale, è un’ottima tapa.
  • Chorizo ​​riojan: Ha un tocco fermo e compatto, essendo molto comune quando si fa la fabada. Non molto buono per i barbecue.
  • Salsiccia di Leon: Ha un tono rosso scuro, essendo uno dei più caldi. Di solito si trova a forma di ferro di cavallo e viene essiccato a freddo. Solitamente viene utilizzato sotto forma di tacos da servire cotto, ma può essere utilizzato anche su un barbecue.
  • Chorizo ​​di Segovia: È meglio conosciuto come Cantimpalos, ed è un insaccato che richiede tempo per essere pronto, in quanto richiede un lungo processo di essiccazione e stagionatura. Per la sua preparazione viene utilizzata la paprika de La Vera, unendola a sale e carne di maiale. La cosa normale è usarlo per le salsicce strapazzate.
  • Salsiccia di Salamanca: Se c’è una Comunità Autonoma ricca di salsicce, quella è Castilla y León, e Salamanca non è da meno. Insieme ai prosciutti, il salamanca chorizo ​​​​è uno dei preferiti, per la grande quantità di calcio e ferro che fornisce all’organismo. Viene spesso utilizzato per gli stufati.
  • Chorizo ​​dell’Estremadura: Oltre ai prosciutti iberici, in Estremadura è molto diffusa la produzione del chorizo. Questo di solito si trova a forma di ferro di cavallo, di colore rosso per via della paprika, e realizzato con una combinazione di carne di maiale magra e grasso con patate. Solitamente viene utilizzato nella preparazione di piatti cotti o di lenticchie.
  • Chorizo ​​alle Canarie: Anche se potrebbe non sembrare, le Isole Canarie hanno anche la propria produzione di chorizo. Solitamente è molto soffice, e si usa soprattutto come spalmabile. Come ingrediente è tipico nelle uova rotte con chorizo ​​di Teror.
  • Salsiccia galiziana: Sebbene questa salsiccia, che viene prima affumicata e poi essiccata, sia più comune nei piatti con il brodo che nei barbecue, può integrarsi abbastanza bene in questo tipo di cucina.
  • Chorizo ​​​​dalla Cantabria: Conosciuto come Potes chorizo, può essere consumato crudo, fritto o cotto. Si prepara con un impasto di carne magra, pancetta, sale, pepe, aglio, origano, timo e paprika. Essendo uno di quelli che ha più ingredienti, è anche uno di quelli tipici nei barbecue.

Salsicce secondo la loro forma

Un altro modo per scegliere il miglior chorizo ​​per il barbecue sarebbe guardare la sua forma. A seconda del tuo gusto e di quello dei tuoi ospiti, sarai più interessato all’uno o all’altro per il tuo barbecue:

come scegliere il chorizo ​​​​per il barbecue

salsicce a ferro di cavallo

Questo è un pezzo unico, che è legato da una corda in modo che possano essere appesi in seguito. Ecco perché finiscono a forma di ferro di cavallo. Di solito sono chorizos che vengono consumati crudi, poiché la stagionatura aiuta a dare loro un sapore intenso e sono deliziosi. Ma non per questo non possono essere cotti sul barbecue.

Salsicce su uno spago

Di solito è il tipo più comune di chorizo ​​da vedere nei negozi e quello che di solito viene venduto nei supermercati. Può essere utilizzato sia per cucinare in spiaggia che per prepararli al barbecue.

Chorizo ​​​​serranitos iberico

Alcuni chorizos stagionati, dal sapore intenso e facile da identificare. Di solito sono usati per gli stufati e molto raramente sono usati nei barbecue. Ma se scommetti sul provare nuovi sapori, perché non provare?

Candela di salsiccia

questo ha un forma dritta e strettatra circa 3-4 cm. La lunghezza è solitamente di 40 cm, a forma di candela. Si consuma crudo, tagliandolo a fette per tavola, tapas e panini.

Fare la salsiccia al barbecue

Un chorizo ​​​​non è complicato da preparare sul barbecue, ma un cattivo barbecue può farti servire ai tuoi ospiti chorizo ​​crudo.

scegli il chorizo ​​​​per il barbecue

  • Prima di tutto devi restare contarne lo spessore. Più è denso, più a lungo dovrà rimanere sul fuoco, quindi fai attenzione. È meglio metterli su dei carboni ardenti, da un latoda fare a poco a poco.
  • È importante che prima di metterli a fare dei tagli siano stati fatti dei tagli, oppure tagliarlo a metà con un taglio a croce, in modo che sia ben fatto dentro, tutto secondo il vostro gusto.
  • Se hai un fuoco forte, non mettere mai il chorizo ​​sopra la brace. A causa della quantità di grasso che ha, sudare per il caldo, e gocciolerà sul fuoco, producendo delle fiamme piuttosto grandi. Per non parlare della grande quantità di fumo che verrà generata.
  • È meglio cucinare il chorizo ​​quando essere a temperatura ambientequindi lasciatelo fuori dal frigo per un po’ prima di iniziare la cottura.
  • Anche se durante l’estate puoi acquistare i pacchetti barbecue che vengono venduti nei supermercati, perché non andare dal macellaio? Ti daranno un chorizo ​​molto fresco, che potrai usare per sorprendere i tuoi ospiti. Non costa quanto pensi!



I nostri post

Rate this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.